Menu Content/Inhalt
ATTIVITA' PROGRAMMATE PER IL GIORNO DEL RICORDO

   -        lunedì 7 febbraio alle ore 21.00, per iniziativa dell’ANVGD di Udine in collaborazione con il LCPE, TELEFRIULI trasmetterà lo spettacolo teatrale “La cisterna – Istria, terra amata”; lo spettacolo sarà preceduto da interviste in studio;

 -         giovedì 10 febbraio alle ore 18.00, il LCPE in collaborazione con la Compagnia Teatrale “Grado Teatro” condotta dall’esule rovignese Tullio Svettini, metterà in scena “La cisterna – Istria, terra amata” a Cervignano del Friuli al Teatro “Pier Paolo Pasolini” di Piazza Indipendenza.

 – Giovedì 10 febbraio alle ore 17.30, a Latina, presso la Sala Conferenze del Circolo Cittadino “Sante Palumbo” in Piazza del Popolo, avrà luogo un incontro dal titolo “Omaggio all’Italia dimenticata” nel corso del quale sarà anche presentato il nostro DVD “La cisterna - Testimonianze dell’esodo”. Presenterà la signora Cristina Rossi.–

Da venerdì 28/1 a domenica 13/2, a Verbania Pallanza, organizzata dall’Assessorato alla Cultura della Città di Pallanza, sarà allestita presso la Biblioteca Civica P. Ceretti (orari apertura biblioteca) una Mostra storica sulle foibe. Per informazioni: 0323.401510.

 

Ultimo aggiornamento ( mercoledì 02 febbraio 2011 )
 
Monte Ghiro tutelato come patrimonio culturale
In conformità a un’apposita legge, il cimitero di Monte Ghiro è stato proclamato dal Consiglio municipale di Pola patrimonio culturale d’importanza locale e sarà iscritto nel Registro dei beni culturali tutelati dal Ministero della Cultura croato. Lo “Studio sullo sviluppo storico-ambientale – Indirizzi per la conservazione dell’area memoriale del cimitero di Monte Ghiro” ha previsto la tutela dei campi sepolcrali “A”, “B” e “C”: in tutto 1.008 tombe. Fra queste, 27, classificate come di grande valore storico, non sono né potranno essere date in usufrutto perpetuo, ma la Città dovrà garantirne a proprie spese restauro e conservazione tramite l’impresa municipalizzata di pompe funebri “Monte Giro”.
Ultimo aggiornamento ( lunedì 24 gennaio 2011 )
Leggi tutto...
 
Per Grado Teatro il 2010 è stato ricco di successi

Dal Piccolo del 04/01/2011   
  Il 2010 si è concluso alla grande per Grado Teatro che ha messo in scena a Roma “Istria, terra amata. La cisterna” di Bruno Carra Nascimbeni. È stato un anno impegnativo, con l’allestimento di diversi nuovi spettacoli. Sarà altrettanto ricco il 2011, che proporrà alcune novità. La compagnia è reduce da Roma, dove è andato in scena due volte con il medesimo lavoro, al teatro “Sanmarco” del Villaggio Giuliano dell’Eur. Una prima volta si è esibito davanti a circa 250 studenti dei licei scientifico e classico della zona, quindi, per i tanti istriani, goriziani e triestini residenti a Roma. L’iniziativa è stata messa in cantiere in collaborazione con il Libero Comune di Pola in esilio e con la direzione provinciale dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia della Capitale.

Entrambe le rappresentazioni sono state introdotte da una breve relazione storica del generale Silvio Mazzaroli, direttore del giornale “L’Arena di Pola”. Per i componenti della compagnia gradese è stata l’occasione per visitare Roma e le basiliche di San Paolo e San Lorenzo fuori le mura. Durante le feste e in queste giornate, la compagnia teatrale gradese sta provando il nuovo spettacolo inserito nel cartellone della stagione di prosa (il 25 e 26 febbraio proporrà “La vita è un romanzo signore”, un’opera dello scomparso Edi Tonon), intanto ha programmato per gennaio due uscite, con opere di Antonio Boemo, in Istria e a Grado. La prima è in calendario l’8 gennaio a Gallesano d’Istria, dove sarà portata in scena l’opera “L’òro de Atila”, la seconda domenica 30 gennaio nel pomeriggio, all’Auditorium Biagio Marin con “De Palo in frasca” che, rispetto alla versione originale incentrata solo sulle vicende dell’ospedale, avrà alcuni inserimenti che riguardano l’Ospizio Marino. Da segnalare, ancora, che sempre per l’organizzazione di Grado Teatro, sabato 12 gennaio, si esibirà a Grado la corale della Comunità di Gallesano d’Istria.
 

 
Un altro anno insieme per ricordare il passato e preparare il futuro
Cari soci, il nostro direttore mi ha invitato a rivolgerVi un affettuoso saluto e gli auguri per le prossime Festività natalizie. Gli auguri li troverete alla fine di queste note, il saluto non può prescindere da un succinto commento su quanto realizzato in quest'ultimo anno. In particolare dalla nostra ultima Assemblea Generale, tenutasi a Montegrotto, ad oggi e su quanto ci proponiamo di fare nel futuro prossimo.
Ultimo aggiornamento ( lunedì 24 gennaio 2011 )
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 31 32 33 34 35 36 37 38 39 Pross. > Fine >>