Menu Content/Inhalt
Home
LUTTO A NOVARA

                        Addio a Soiatti,
             il poeta-esule del dialetto

Il poeta-esule Otello Soiatti si è spento ieri mattina a 84 anni nella
casa di riposo De Pagave di Novara. Originario di Pola e profugo in città,
Otello era conosciuto come il più prolifico poeta dialettale novarese e
istro-veneto.
Era stato dipendente della De Agostini e agli inizi degli Anni ’70 aveva fondato
la rivista e casa editrice «Tempo Sensibile». In seguito era stato promotore
del premio letterario «Città di Novara».
Otello Soiatti lascia i figli Laura, Elisabetta e Daniele.
Il funerale verrà celebrato A Novara
nella chiesa della Sacra famiglia al Villaggio Dalmazia
alle 10,30 di martedì 14/04/2015.

Ultimo aggiornamento ( lunedý 13 aprile 2015 )
 
LUTTO A POLA

Immagine attiva

 

Lutto a Pola. È scomparso Edi Svich

Stroncato da un infarto a 61 anni, se n’è andato Edi Svich. Persona schiva e squisita, aveva la musica nel sangue. Da bambino amava cantare, tanto da esibirsi ai festival per l’infanzia dell’allora Unione Italiana dell’Istria e di Fiume, per passare, crescendo, da uno strumento all’altro con grande passione e talento. Dopo aver frequentato l’elementare italiana a Dignano, ha seguito i corsi alla scuola di musica di Pola, ma il suo istinto era soprattutto quello dell’autodidatta. Non a caso suonava di tutto, preferendo pianoforte e fisarmonica, ma senza disdegnare anche quelli a fiato, sassofono in primo piano, fino alla batteria. Portato per il genere popolare, a Dignano, con il gruppo dei Semafori, aveva fatto divertire e ballare un’intera generazione. In seguito ha avuto altre esperienze fino ad un tragico lutto in famiglia, dopo il quale ha lasciato note e tastiere. Soltanto negli ultimi anni la sua vena artistica aveva ripreso a pulsare, portandolo a collaborare con la banda musicale cittadina e ad assumere le redini del coro della società artistica “Lino Mariani” della Comunità degli Italiani di Pola, portandolo ai fasti di un tempo. Numerose le partecipazioni ai vari eventi locali e i concerti, assai apprezzati nell’area istriana e oltre. Gran lavoratore, misurato e sorridente, ha fondato, sempre in ambito societario, altri gruppi canori, dimostrando tutta la sua bravura e l’entusiasmo nel proporre varie espressioni interpretative. Per tutti coloro che l’hanno conosciuto e apprezzato e per l’intera Comunità Nazionale Italiana è una grave perdita. Riposa in pace, caro maestro.

 
VERGAROLLA: RACCOLTA FONDI PER IL DOCUMENTARIO
Vergarolla: raccolta fondi per il documentario

Officinemedia, casa di produzione di Forlì, ha avviato una raccolta fondi sul web per finanziare il suo nuovo documentario L’ULTIMA SPIAGGIA. Pola fra la strage di Vergarolla e l’esodo che, in parte, è sostenuto da fondi ministeriali ottenuti specificamente dal Libero Comune di Pola in Esilio, i quali sostengono fortemente questo lavoro. Autori e realizzatori del film documentario sono il regista Alessandro Quadretti, figlio di un esule polesano e nipote di un infoibato, e lo storico Domenico Guzzo.
Chi fosse interessato può trovare una breve presentazione del progetto al link:
www.produzionidalbasso.com/project/lultima-spiaggia-pola-fra-la-strage-di-vergarolla-e-lesodo/ dove sono anche spiegate le modalità per la raccolta fondi.
Come ben sanno i lettori de “L’Arena di Pola”, la strage di Vergarolla è una storia dimenticata, ingoiata dall’oblio, ma che sarà raccontata per andare oltre gli steccati ideologici che l’hanno resa indicibile, scomoda, sacrificabile. All’approssimarsi del suo 70° anniversario, si presenta dunque l’occasione di riaccendere l’attenzione del grande pubblico su questa vicenda, troppo a lungo taciuta.
Il portale su cui si effettua la raccolta fondi (“PRODUZIONI DAL BASSO”) è di facile utilizzo e la procedura per l’invio di un contributo si attiva premendo semplicemente il bottone “Partecipa”. Si può contribuire anche con piccole somme, da 10 euro in su, e ogni contributo economico sarà “premiato” con una ricompensa che varia in proporzione all’importo. In ogni caso, nella pagina web alla quale si accede dal link soprastante sono disponibili tutti i chiarimenti necessari.
Chi non avesse dimestichezza con paypal e le piattaforme informatiche può contattare Officinemedia scrivendo a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo o chiamando il numero 380 3560785.
La raccolta fondi sarà aperta fino al 20 maggio.

 
59 RADUNO DEGLI ESULI DA POLA


Pola, 13-16 giugno 2015


Si svolgerà da sabato 13 a martedì 16 giugno 2015, con base all’Hotel Brioni di Verudella, il 59° Raduno degli Esuli da Pola, il 5° consecutivo nella città d’origine. Ad organizzarlo è come sempre il Libero Comune di Pola in Esilio. Il programma di massima è per ora il seguente:
Sabato 13 giugno
Pomeriggio: arrivo e registrazione dei radunisti all’Hotel Brioni. Brindisi di benvenuto. Cena collettiva.
Sera: riunione della Giunta e del Consiglio comunale.
Domenica 14 giugno
11.30: dopo la mattinata libera, messa nel duomo di Pola celebrata in italiano da mons. Desiderio Staver.
Dopo il pranzo, nella sala conferenze dell’albergo, i responsabili del Museo Archeologico dell’Istria illustreranno gli esiti della campagna di scavi e restauri in corso a Pola, mentre l’archeologa polese Kristina Mihovili─ç presenterà il sito di Nesazio. Seguirà il viaggio in pullman a Nesazio e la visita guidata alle rovine della città.
Sera: nella sala conferenze dell’albergo il vicesindaco del Libero Comune di Pola in Esilio Tito Lucilio Sidari ricorderà il 100° anniversario dell’internamento forzato dei cittadini dell’Istria meridionale nei campi di concentramento austro-ungarici durante la Prima guerra mondiale.
Lunedì 15 giugno
Mattina e pomeriggio: visita a Pisino, in collaborazione con la locale Comunità degli Italiani, e omaggio alle vittime del comunismo titoista e del nazismo in Istria.
Sera: nella sala conferenze dell’Hotel Brioni, intervista e conferimento al sociologo e scrittore veneto Ulderico Bernardi della benemerenza “Istria Terra amata”.
Martedì 16 giugno
Mattina: nella sala conferenze dell’Hotel Brioni, Assemblea dei soci con la relazione del sindaco, l’approvazione dei bilanci e il dibattito generale.
Pranzo di congedo e ripartenza.
Sarà bello ritrovarsi ancora una volta nell’amata Pola, portando con sé anche familiari, amici e simpatizzanti.
Le adesioni vanno comunicate quanto prima a Maria Rita Cosliani, consigliere e assessore dell’LCPE, scrivendole all’indirizzo mail Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo oppure telefonandole al numero di cellulare 329 4430363 o al numero fisso 0481 522683 dalle 10 alle 12 o dalle 15 alle 17. Occorre inoltre versare una caparra di € 100 o tramite bollettino sul conto corrente postale n. 38407722 intestato a «L’Arena di Pola, Via Malaspina 1, 34147 Trieste», o tramite bonifico intestato a «Libero Comune di Pola in Esilio, Via Malaspina 1, 34147 Trieste» scrivendo il codice IBAN dell’UniCredit Agenzia Padova Moro: IT 10 I 02008 12105 0000 10056 393. Chi abita fuori dall’Italia ma sempre in Europa dovrà aggiungere anche il codice BIC: UNCRITM1N97. La causale è: «Raduno 2015».
Il saldo sarà versato a Pola in contanti. Questi i prezzi complessivi per chi ripartirà nel pomeriggio di martedì 16 giugno: camera singola € 240,00; camera doppia € 400,00; camera tripla € 550,00; appartamento per 4 persone € 700,00. Questi invece i prezzi per chi ripartirà la mattina di mercoledì 17 giugno: camera singola € 290,00; camera doppia € 475,00; camera tripla € 645,00; appartamento per 4 persone € 820,00. Questi infine i prezzi (comprensivi del viaggio di andata e ritorno) per chi usufruirà del pullman Padova-Pola-Padova con ripartenza la mattina di mercoledì 17 giugno: camera singola € 340,00; camera doppia € 575,00; camera tripla € 795,00; appartamento per 4 persone € 1.020,00.

Ultimo aggiornamento ( martedý 07 aprile 2015 )
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Notizie importanti

 

 5 PER 1000 90068810325

ARCHIVIO STORICO ARENA DI POLA

TUTTI GLI ARTICOLI
DAL 1948 AL 2009

www.arenadipola.com

 

 RECAPITI 
"Libero Comune di Pola in Esilio"

- informatico:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


cellulare
  +39 388 8580593.


- postale:
c/o Tipografia Art Group S.r.l.
via Malaspina 1 -
34147 TRIESTE

***
Quota associativa annuale che dà diritto
a ricevere l'ARENA DI POLA
euro 35,00 con bonifico
bancario intestato a
Libero Comune di Pola in Esilio
IBAN dell’UniCredit Agenzia Milano P.zle Loreto
IT 51 I 02008 01622000010056393
BIC UNCRITM1222.

oppure 

C/C/P 38407722 intestato
all'Arena di Pola

 ***

Siamo anche su Facebook.
Libero Comune di Pola in Esilio
Dventiamo amici.

***

Dalle elezioni dell' 11 giugno 2017

 Sindaco/Presidente:
Tito Sidari
Vice: Maria Rita Cosliani
Direttore dell'Arena di Pola: Viviana Facchinetti

 (l'organigramma completo nella sezione
CHI SIAMO")
 
 ***