Menu Content/Inhalt
Home
EDITORIALE DEL DIRETTORE PAOLO RADIVO
(Arena di Pola, maggio 2014) 

 A Pola un bel Raduno di conferme e novità

Il 58° Raduno nazionale degli Esuli da Pola si è svolto in un clima sereno e costruttivo fra conferme e novità. 129 gli iscritti: un po’ più sia del 2013 sia del 2012. A questi si aggiungano gli ospiti, gli esuli e i residenti che hanno partecipato a parte del programma. Più numerosi dell’anno scorso sono stati i figli e nipoti, come pure i membri di altre associazioni consorelle. Anche stavolta abbiamo ricevuto diversi messaggi di augurio e vicinanza. Attenzione ci hanno dedicato i quotidiani “La voce del Popolo”, “Il Piccolo” e “Glas Istre”, nonché “Radio Pola”. Il programma è stato meno faticoso di quelli precedenti, ma pur sempre ricco e intenso.
Ultimo aggiornamento ( martedý 27 maggio 2014 )
Leggi tutto...
 
NEL RICORDO DI OLGA MILOTTI
Nel ricordo di Olga Milotti

Ester Sardoz Barlessi

Olga Milotti ci ha lasciati per sempre. Una frase piccola piccola, ma con un
nome che la riempie tutta, e che per i polesani vuole dire tanto, e per le
amiche e gli amici in particolare, è legata a ciò che si suole definire
onestà, discrezione, forza, coraggio e bontà d’animo.

Olga ha camminato sempre nella vita con decisione ma in punta di piedi,
attenta a non urtare i sentimenti della gente, ad aiutare quando poteva, a
portare alta la bandiera della famiglia, degli affetti, orgogliosa della sua
lingua, la sua cultura e la sua appartenenza nazionale.

Una donna di una trasparenza cristallina, rispettosa di tutto e di tutti.
Io, personalmente, di lei, ho dei ricordi indelebili. Era una persona con la
quale ti potevi confidare con la certezza assoluta che ti avrebbe capita.
Rammento il suo sorriso dolce, quasi timido, la felicità che mi dimostrava
quando sentiva che uno dei miei nipoti veniva iscritto alla “Martinuzzi“,
perchè ci teneva che tutti noi polesani iscrivessimo i nostri figli e nipoti
alla scuola italiana, per perpetuare le nostre radici.

Indimenticabile è anche il suo indefesso lavoro quand’era, come presidente,
alla guida della nostra Comunità. Erano gli anni duri della guerra nei
Balcani, con i nostri ragazzi al fronte, e lei si informava di tutti e per i
genitori trovava sempre una parola di conforto. In contatto con il Consolato
Generale d’Italia a Capodistria, si interessava presso il console Solari per
poter avere medicinali per i nostri connazionali malati e anche per la
farmacia dell’Ospedale cittadino, nonchè viveri e indumenti per i più
bisognosi per cui aveva contattato personalmente gli esuli di sua
conoscenza, quelli che avevano lasciato Pola, e che lei desiderava
ardentemente di riuscire a fare riallacciare i rapporti con i fratelli
rimasti, e a questo scopo aveva coniato uno slogan “Dalla nostra gente, alla
nostra gente.“

Non si è mai risparmiata, ha lavorato fianco a fianco con i nostri attivisti
salendo e scendendo scale per portare aiuti umanitari, in pesanti pacchi
pieni di viveri e indumenti, a quelli che avevano bisogno.
Ha attirato in Comunità i giovani, li ha spronati, incitati e incoraggiati
quando hanno messo con successo in scena “Istriolina“, di cui andava
orgogliosa. Dopo le lunghe ore trascorse a lavorare in Comunità, bastava che
qualcuno le accennasse che avrebbe voluto fare un giro per Pola, per
conoscerne le origini romane e medievali, che lei già organizzava il giorno,
l’ora e l’itinerario per portare la comitiva in giro per la città
sciorinando fatti e date: aveva insegnato per anni storia a scuola e aveva
tutto sulla punta delle dita, e illustrava la storia della nostra città con
parole semplici alla portata di tutti. I soci del sodalizio aspettavano con
impazienza quelle uscite e grazie a lei moltissimi si sono fatti una cultura
sui nostri monumenti.

Chi l’ha conosciuta la ricorderà con tristezza e rimpianto, gli amici con
dolore. È stata una leonessa che ha lottato fino all’ultimo, fino a che il
male, uno di quelli che non perdona, ha avuto il sopravvento lasciando la
famiglia, a cui tutti siamo vicini, in un profondo dolore.

Ci sarebbe tanto da dire di lei, ma questi sono momenti difficili nei quali
i pensieri scappano e non si vogliono soffermare ancora sui verbi che la
ricordano al passato. Ti ricorderemo sempre con dolore, ma ci reputiamo
anche fortunati perchè abbiamo potuto conoscerti, starti vicino e volerti
bene. In questo doloroso momento tu sei ancora con noi e non puoi fare parte
del passato: eri, e lo sarai sempre, una grande donna.

Ester Sardoz Barlessi
Ultimo aggiornamento ( mercoledý 21 maggio 2014 )
 
PROSEGUIRE IL CAMMINO INIZIATO DI TULLIO CANEVARI SINDACO DEL LCPE
Proseguire il cammino iniziato

Il nostro 58° Raduno è ormai alle porte, ad un anno dal precedente e, per me, ad un anno dal momento in cui mi è stato affidato l’incarico, gravoso, ma prestigioso e gradito, di rappresentare i polesani, sparsi in Italia e nel mondo.
Voglio esprimere, prima di tutto, la mia soddisfazione per le lusinghiere affermazioni, al concorso letterario intitolato alla memoria del generale Loris Tanzella, dei nostri concittadini e perciò mi complimento in particolare con il “vecchio leone” Lino Vivoda, vincitore nella sezione Testimonianze con la sua autobiografia In Istria, prima dell’esodo, ed anche con Paolo Radivo e Roberto Stanich, senza dimenticare Ruggero Botterini, Mario Grassi, Tullio Binaghi e Silvia Lutterodt Sizzi.
Voglio ringraziare tutti i componenti del Consiglio per il lavoro che hanno svolto durante questo primo anno, ormai quasi completato, del mio mandato. Senza il loro aiuto, non mi sarebbe stato possibile sopravvivere alla mole di incombenze che gravano, anche pesantemente, su tutti noi.
Leggi tutto...
 
POLA, 15 - 18 MAGGIO

58° Raduno degli Esuli da Pola:

Pola, 15-18 maggio

Il 58° Raduno nazionale degli Esuli da Pola avrà luogo da giovedì 15 a domenica 18 maggio 2014 a Pola con base all’Hotel Brioni di Verudella. Questo il programma semi-definitivo con gli ultimi ritocchi.
Giovedì 15 maggio
Ore 17.00: arrivo dei partecipanti e loro accoglienza; consegna del pacchetto di “Benvenuto” con le istruzioni e la documentazione per lo svolgimento del Raduno.
Ore 19.30: dopo l’arrivo e la sistemazione, nella sala a vetri a lato dell’ingresso, apertura ufficiale del Raduno con l’intervento del Sindaco, un brindisi e do ciacole.
Ore 20.00: cena in albergo; a seguire tempo libero.
Ore 21.30: riunione della Giunta comunale.
Venerdì 16 maggio
Ore 08.00: dopo la colazione partenza in pullman.
Ore 09.00: partenza del battello da Fasana per Brioni Maggiore.
Ore 09.00-13.00: visita guidata a Brioni Maggiore.
Ore 13-00-14.30: pranzo sull’isola all’Hotel Neptun.
Ore 16.00: partenza del battello per Fasana con successivo rientro in albergo.
Ore 19.00-20.30: cena in hotel.
Ore 21.00: trasferimento alla Comunità degli Italiani di Pola per la proiezione del filmato Istria addio ed un intrattenimento musicale.
Sabato 17 maggio
Ore 09.00: dopo la colazione, in sala convegni dell’albergo, presentazione degli studi del dott. William Klinger e del dott. Gaetano Dato sulla strage di Vergarolla, dei tre volumi de “L’Arena di Pola” 1945-47 e degli atti del convegno sul prof. Mario Mirabella Roberti.
Ore 13.00-15.00: pausa pranzo.
Ore 14.30: in sala convegni dell’albergo, riunione del Consiglio e della Giunta comunale.
Ore 15.30: in sala convegni dell’albergo, Assemblea Generale dei Soci ed elezione di un Revisore dei Conti Supplente.
Ore 19.00-20.30: cena in hotel.
Ore 21.00: in sala convegni, assegnazione delle targhe di benemerenza “Istria Terra Amata” a Jan Bernas e, se potrà raggiungerci, a Simone Cristicchi, coautori dello spettacolo teatrale e del libro Magazzino 18.
Domenica 18 maggio
Ore 08.00: partenza in pullman dall’albergo.
Ore 09.00: S. Messa in duomo; a seguire omaggio al cippo in onore delle Vittime della strage di Vergarolla.
Ore 11.00-12.30: in un campetto a 5 di Verudella, partita di calcetto tra le rappresentanze della Comunità degli Italiani di Pola e del Libero Comune di Pola in Esilio, con premiazione finale.
Ore 13.00: trasferimento al Ristorante Bi-Village di Fasana per il pranzo, al termine del quale ci esibiremo in musiche e cantade e faremo la nostra foto di gruppo.
Ore 17.00: a questo punto la parte ufficiale del Raduno Nazionale degli Esuli da Pola si conclude, ma non tutti i Radunisti ripartono per le loro abitazioni. Quindi per coloro che si trattengono sino al giorno successivo:
Ore 19.00-20.30: cena in albergo.
Ore 21.00: serata libera.
Ore 23.30: rientro in albergo.
Per quanti non potessero raggiungere la città con mezzi propri il Libero Comune di Pola in Esilio metterà a disposizione un pullman, che partirà da Padova giovedì 15 e ripartirà da Pola alle ore 07.00 di lunedì 19 maggio.
Per il soggiorno tutto compreso (pernotti, pasti, trasferimenti in loco e gita) di coloro che si avvarranno di mezzi propri ripartendo nel pomeriggio di domenica 18 maggio i prezzi sono: camera singola € 240,00; camera doppia € 390,00; camera tripla € 530,00.
Questi invece i prezzi per il soggiorno tutto compreso di coloro che ripartiranno con il pullman la mattina di lunedì 19 maggio: camera singola € 340,00; camera doppia € 560,00; camera tripla € 765,00.
Potete comunicare la vostra adesione a Graziella e Salvatore Palermo scrivendo a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo oppure telefonando ai numeri 0383 572231 o 327 3295736. La prenotazione andrà confermata con il versamento della quota di € 100 a persona o sul conto corrente postale n. 38407722 intestato a «L’Arena di Pola, Via Malaspina 1, 34147 Trieste», o tramite bonifico bancario intestato a «Libero Comune di Pola in Esilio, Via Malaspina 1, 34147 Trieste». In quest’ultimo caso occorre scrivere il codice IBAN dell’UniCredit Agenzia Padova Duomo: IT 83 G 02008 12103 0000 10056 393. Il codice BIC per chi abita fuori dall’Italia è UNCRITM1921. Sulla causale si specifichi: «Raduno Pola 2014». Ricordiamo a tutti di portare con sé la carta d’identità valida per l’estero!
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Notizie importanti

 

ARCHIVIO STORICO ARENA DI POLA

TUTTI GLI ARTICOLI
DAL 1948 AL 2009
www.arenadipola.com

 

 

RECAPITI 
"Libero Comune di Pola in Esilio"

- informatico:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


 Indipendentemente dai normali orari di apertura
cell. +39 388 8580593.



- postale:
c/o Tipografia Art Group S.r.l.
via Malaspina 1 -
34147 TRIESTE

 

***
Siamo anche su Facebook.
Libero Comune di Pola in Esilio
Dventiamo amici.




 https://www.youtube.com/
watch?v=5ivlfeGujGo

 (clicca sul link per
vedere il video
Istria Addio - La Cisterna)

 ***
Dal 15 giugno 2013

 Sindaco/Presidente: Tullio Canevari
Vice: Tito Lucilio Sidari
Direttore dell'Arena di Pola: Paolo Radivo
 (l'organigramma completo nella sezione
CHI SIAMO")
 
 ***