Menu Content/Inhalt
Home
CONCORSO SCOLASTICO NAZIONALE PER IL 10 FEBBRAIO SCADENZA 10 NOVEMBRE 2015
Concorso scolastico nazionale per il 10 febbraio
SCADENZA 10 NOVEMBRE 2015

Nella sede del Ministero della Istruzione, Università e Ricerca a Roma, il 6 ottobre 2015, si è svolta una delle riunioni periodiche del Gruppo di lavoro tra il MIUR e le Associazioni degli Esuli su scuola e confine orientale. Erano presenti Caterina Spezzano, rappresentante del MIUR; Maria Elena Depetroni, presidente di ANVGD-Bergamo, con delega per l’ANVGD nazionale; Chiara Vigini con delega per l’Associazione delle Comunità Istriane; Lucio Toth con delega per la FederEsuli, quale vice-presidente; Marino Micich con delega per la Società di Studi Fiumani, per il Libero Comune di Fiume in Esilio e per l’Associazione Dalmati Italiani nel Mondo - Libero Comune di Zara in Esilio; Enrico De Cristofaro con delega per l’Unione degli Istriani; Tito Lucilio Sidari con delega per il Libero Comune di Pola in Esilio, quale vice-presidente. La Dr.ssa Spezzano ha ricevuto felicitazioni dai presenti per la sua recente nomina a Cavaliere del Lavoro.

Sono state poi definite e precisate finalità e linee guida del bando del Concorso nazionale 10 febbraio: identità e memoria, rivolto a tutte le Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, statali e paritarie, della Repubblica italiana e degli Stati dove è previsto e attuato l’insegnamento in lingua italiana.

Il concorso è articolato in due sezioni. Per la Scuola primaria e secondaria di primo grado il tema da svolgere sarà: Le testimonianze dell’amor patrio nella memoria della popolazione italiana dell’Adriatico orientale. Per la Scuola secondaria di secondo grado il tema da svolgere sarà invece: Le radici delle popolazioni italiane nelle regioni adriatiche dell’Impero Austro-Ungarico alla vigilia della Grande Guerra.

I gruppi di alunni/studenti o i singoli alunni che intendano partecipare al concorso dovranno compilare la scheda di partecipazione allegata al bando e inviarla esclusivamente via email a Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo entro il 10 novembre 2015.
I lavori potranno essere presentati come testi, ipertesti, illustrazioni grafiche e video e dovranno essere prodotti in formato compatibile con i più diffusi sistemi di lettura e riproduzione.
Per la Scuola primaria e secondaria di primo grado i lavori non dovranno superare le 15.000 battute, se in formato testuale, e i 15 minuti di durata in forma video. Per la Scuola secondaria di secondo grado i lavori non dovranno superare le 40.000 battute, se in formato testuale, e i 20 minuti di durata in forma video. Gli elaborati dovranno essere inviati per posta al MIUR – Viale Trastevere, 76/A – 00153 Roma, Direzione Generale Ordinamenti scolastici e valutazione del sistema nazionale di istruzione, alla c.a. della dott.ssa Caterina Spezzano entro il 10 gennaio 2016, con allegata la scheda di partecipazione completa di tutti i dati. Farà fede la data del timbro postale.

La Giuria sarà composta da membri designati dalle Associazioni proponenti e dal MIUR. Le sue valutazioni saranno insindacabili. La Giuria valuterà i lavori sulla base dei seguenti criteri: contenuto e attinenza al tema; qualità e originalità; ruolo attivo degli studenti nell’esperienza didattica; utilizzo di fonti e testimonianze raccolte. Entro il 30 gennaio 2016 la Giuria valuterà i lavori candidati ed elaborerà una graduatoria di merito per le due sezioni.

In occasione delle manifestazioni per il “Giorno del Ricordo” del 10 febbraio 2016, il docente e l’eventuale delegazione rappresentativa della classe/gruppo saranno invitati a illustrare i lavori presentati e premiati e le finalità e gli obiettivi formativi perseguiti nel corso dell’esperienza. Saranno premiati due progetti per sezione con pubblicazioni per i docenti e riconoscimenti da definire per gli alunni/studenti. Tutte le scuole registrate riceveranno attestato di partecipazione.

Durante la riunione sono stati inoltre definiti i temi da illustrare ed i nomi da proporre come relatori principali e come conduttori dei workshop per il Seminario Nazionale 2015 sulle vicende del confine orientale. Tenuto conto della modesta disponibilità di fondi MIUR, la Prof.ssa Depetroni ha illustrato una proposta della Regione Lombardia per accogliere l’iniziativa nei propri ambienti di rappresentanza a Milano, con la condizione che la mostra su foibe ed esodo, presentata con enorme successo tra il 20 e il 26 agosto al Meeting di Comunione e Liberazione di Rimini, venga ricollocata per l’occasione a Milano. In fase successiva alla riunione, i dati tecnici ed economici del trasferimento sono stati discussi con gli incaricati della Regione Lombardia; si è in attesa di una risposta operativa. L’alternativa potrebbe essere tenere il Seminario 2015 negli ambienti del MIUR a Roma.
Ultimo aggiornamento ( sabato 24 ottobre 2015 )
 

Notizie importanti

 

ARCHIVIO STORICO ARENA DI POLA

TUTTI GLI ARTICOLI
DAL 1948 AL 2009
www.arenadipola.com

 

 

RECAPITI 
"Libero Comune di Pola in Esilio"

- informatico:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


 Indipendentemente dai normali orari di apertura
cell. +39 388 8580593.



- postale:
c/o Tipografia Art Group S.r.l.
via Malaspina 1 -
34147 TRIESTE

 

***
Siamo anche su Facebook.
Libero Comune di Pola in Esilio
Dventiamo amici.




 https://www.youtube.com/
watch?v=5ivlfeGujGo

 (clicca sul link per
vedere il video
Istria Addio - La Cisterna)

 ***
Dal 15 giugno 2013

 Sindaco/Presidente: Tullio Canevari
Vice: Tito Lucilio Sidari
Direttore dell'Arena di Pola: Paolo Radivo
 (l'organigramma completo nella sezione
CHI SIAMO")
 
 ***