Menu Content/Inhalt
Home arrow Atti, memorie e documenti arrow LEGGE 54 DEL 15 FEBBRAIO 1989
LEGGE 54 DEL 15 FEBBRAIO 1989
LEGGE 54 del 15 febbraio 1989
 
"Norme sulla compilazione di documenti rilasciati a cittadini italiani
nati in Comuni ceduti dall'Italia ad altri Stati in base
al trattato di pace"
 
La Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato:
 
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA
 
la seguente legge:
 
Articolo 1
1. Tutte le amministrazioni dello Stato, del parastato, degli enti locali e
qualsiasi altro ufficio o ente, nel rilasciare attestazioni, dichiarazioni,
documenti in genere, a cittadini italiani nati in comuni già sotto la
sovranità italiana ed oggi compresi nei territori ceduti ad altri Stati, ai
sensi del trattato di pace con le potenze alleate ed associate, quando
deve essere indicato il luogo di nascita dell'interessato, hanno l'obbligo di
riportare unicamente il nome italiano del comune, senza alcun
riferimento allo Stato cui attualmente appartiene.
 
Articolo 2
1. Le amministrazioni, gli enti, gli uffici di cui all'articolo 1, sono obbligati,
su richiesta anche orale del cittadino stesso, ad adeguare il documento
alle norme della presente legge.
La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserita nella
Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica Italiana. E' fatto
obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge
dello Stato.
 
Data a Roma, addì 15 febbraio 1989
 
COSSIGA
 
De Mita, Presidente del Consiglio dei Ministri
 
Visto, il Guardasigilli: Vassalli
 
Pubblicata nella GAZZETTA UFFICIALE del 22 f