Menu Content/Inhalt
Home
UN SUFION DE VITA NOVA di Tito Lucilio Sidari, vicesindaco
“Un sufion de vita nova”: inizia così il 2014!
E così inizia il libro ’Sta mia cara e vecia Pola di Sergio Zuccoli, pubblicato da “L’Arena” nel 1978. «Un sufion de vita nova / che se senti per le strade, / per le rive sue bagnade...».
Ricordate? Uno spirito nuovo con nuove iniziative, per la nostra Pola e per le associazioni degli esuli. Da dove cominciamo? Prima di tutto: auguri a tutti di un Buon e Sereno 2014!
Come è nostra tradizione, intendiamo ricordare il passato e lavorare per il futuro, sempre e dovunque.

Proprio in questo ambito, su mandato del Consiglio Comunale, il nostro Sindaco Tullio Canevari ha avuto i necessari contatti per un possibile rientro della nostra Associazione Libero Comune di Pola in Esilio nella Federazione delle Associazioni degli Esuli, dopo anni di separazione. Infatti si sono individuati un nuovo spirito di collaborazione e nuove prospettive di azione comune in campo istituzionale e in campo culturale. I risultati non si sono fatti attendere: il 13 gennaio 2014 l’Esecutivo della Federazione riunito a Padova ha accolto la richiesta; tale decisione verrà portata alla ratifica del Consiglio della Federazione stessa e poi del LCPE. Pertanto la Federazione, arricchita nuovamente di una voce, la nostra, sarà ancor più rappresentativa e le relazioni con le istituzioni pubbliche e private risulteranno più semplici e produttive. Le iniziative culturali beneficeranno delle comuni esperienze e di un più vasto apporto di idee, sempre mantenendo l’attuale autonomia d’azione delle singole organizzazioni; per capirci con due esempi, ricordiamo i nostri tre più recenti Raduni annuali tenuti a Pola, che hanno avuto tanto ampi riconoscimenti, ed il recente ottimo Incontro Mondiale “Sempre Fiumani” a Fiume.
Un auspicio forte sarebbe che anche altre Associazioni entrassero nella Federazione, dopo i necessari chiarimenti sulle autonomie e le peculiari caratteristiche di ciascuna; difficile sì, impossibile no.
Una partita di calcio fra italiani esuli e residenti a Pola, che avverrà durante il Raduno a Pola in maggio: non vi sembra un’idea vincente? L’iniziativa è del più giovane fra i nostri Consiglieri, Giuliano Moggi, coadiuvato dall’Assessore per i Giovani, Andrea Manco, e da altri giovani entusiasti, di varie zone d’Italia e di mezza Istria. Fra effettivi e riserve si cominciano a contare numerosi partecipanti; speriamo che le tribune siano sufficienti per accogliere tutti i tifosi.
Sempre a Pola, ci auguriamo con forza di poter estendere i contatti con gli attuali cittadini polesani italiani, per raccontarci i ricordi tristi e terribili, ma anche quelli lieti e le ciacole, e di realizzare il sogno di una rappresentazione di Magazzino 18 di Simone Cristicchi nella nostra Arena: questi sono gli strumenti concreti di comprensione reciproca e di riconciliazione, così come lo sono le Messe in italiano, le cerimonie svolte insieme per Vergarolla, nel nuovo “Parco delle Vittime di Vergarolla” ed in navigazione sul tragico specchio d’acqua, le commemorazioni dei Defunti, di tutti i Defunti, la Giornata Internazionale di Studi sul Professor Mirabella Roberti, gli spettacoli di schietto teatro italiano tenuti nella Comunità degli Italiani, per ricordarne alcuni.
Come già sapete, i tre grandi volumi di copie anastatiche de “L’Arena di Pola” degli anni 1945-46-47, opera poderosa curata da Argeo Benco e Silvio Mazzaroli con l’aiuto di vari polesani, già presentati con ottime accoglienze, verranno distribuiti a numerosi centri di studio e biblioteche in Italia ed altrove. Oltre a ciò, verrà messa a disposizione la “informatizzazione” di tutti i numeri de “L’Arena” degli anni dal 1948 al 2000, opera ancor più poderosa ed impegnativa curata per vari anni da Argeo Benco, così consentendo a studiosi e a chiunque, in tutto il mondo, di esaminare sul proprio computer i contenuti di 52 anni di pubblicazioni, effettuando le ricerche tramite date, oppure autore, oppure parole-chiave, come nomi di persona, di luogo, di oggetto, di evento; insomma una possibilità di ricerca amplissima che potrà dare luogo a nuovi studi, ma anche a rileggere le più belle pagine de “L’Arena”, scegliendo l’argomento o l’autore preferito.
La strage di Vergarolla, la più grave strage della Repubblica Italiana, viene studiata attualmente su documenti e testimonianze originali, con metodologia storica, su mandato del nostro Libero Comune; in attesa dei risultati dello studio, siamo positivamente colpiti dall’attenzione che esso ha sollevato in alcune personalità politiche e confidiamo che l’attenzione della Nazione possa finalmente rivolgersi anche a questo luttuoso evento, per tanti anni colpevolmente ignorato e coperto, come fu colpevolmente ignorato e coperto il dramma delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata.
Il Giorno del Ricordo 2014, nel decennale dell’istituzione della solennità, presenta una novità importante: mentre la massima cerimonia celebrativa è programmata come di consueto a Roma, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano (ma nel Palazzo del Senato), quest’anno sarà Milano la sede prescelta, dalla più vasta associazione di esuli, la ANVGD, e dal suo Presidente Antonio Ballarin per gran parte delle altre manifestazioni di maggior rilevanza. Il nostro Libero Comune parteciperà ai vari eventi con i Consiglieri ed i Soci residenti nell’area lombarda e darà la più ampia informazione possibile dei singoli eventi, tramite messaggi informatici a Soci e simpatizzanti.
Grazie al Comitato ANVGD di Milano, per opera del presidente Sergio Trevisan, del Segretario Gianluca Kamal e dei collaboratori, sin d’ora è confermato lo spettacolo teatrale “Giulia” nella Sala Merini della Provincia di Milano in Piazza Oberdan, alle 11:00 del 15 febbraio 2014. Altre manifestazioni sono programmate nelle scuole in Provincia (Parabiago, Arese, Binasco...). Sono in corso i contatti per la programmazione dello spettacolo di Simone Cristicchi Magazzino 18, finalmente anche per Milano, dopo il clamoroso successo ottenuto a Trieste, in Istria e in altre regioni.
La scelta di Milano, che è alla vigilia della grande Expo del 2015, gratifica il Comitato Provinciale ANVGD milanese, la cui attività è in progressivo aumento, ed attira l’attenzione sul capoluogo lombardo, dove è allo studio l’erezione di un grande monumento alle Vittime delle foibe e all’Esodo e dove si terrà un Convegno Internazionale sulla Letteratura Dalmata, grazie all’iniziativa di Giorgio Baroni, professore emerito di Letteratura Italiana all’Università Cattolica di Milano.
Un’altra importante celebrazione del Giorno del Ricordo è programmata a La Spezia, su iniziativa del nostro Assessore Andrea Manco e del Delegato ANVGD Vittorio Sopracase, con il coinvolgimento delle Autorità cittadine.
Il 2014 va visto anche come l’inizio delle commemorazioni mondiali della Grande Guerra, che produsse distruzioni e sofferenze di vastità mai prima vista e che, nella nostra Patria, consentì ai fanti, ai marinai e agli aviatori di tutte le regioni italiane, nessuno lo dimentichi, ed ai nostri “irredenti” di realizzare la Redenzione nelle nostre Terre.
Istria, addio è il titolo della nuova versione cinematografica, in lingua italiana, della rappresentazione teatrale originale Istria terra amata – La Cisterna, recitata in dialetto istro-veneto. Ne siete già stati informati e ci auguriamo che ciascuno di Voi collabori alla sua più ampia diffusione nelle Scuole, sia per via informatica, sia tramite i DVD che verranno messi a disposizione.
Verrà pubblicato un volume che raccoglie le Leggende Istriane in dialetto originale ed in lingua italiana, frutto della passione di Maria Secacich, la professoressa che le raccolse per la sua tesi di laurea nel lontano 1933, e di Iginio Udovicich, suo pronipote, che le ha riordinate e presentate per il pubblico.
Con la guida del nostro Sindaco Tullio Canevari, nuove iniziative ancora attendono di essere lanciate ed il Direttore de “L’Arena” Paolo Radivo ve ne darà conto nel corso dell’anno. Da parte del Libero Comune di Pola in Esilio e de “L’Arena di Pola”, a tutti Voi, ai Vostri Famigliari ed in particolare ai Vostri Giovani, ancora I MIGLIORI AUGURI DI BUON 2014!
Tito Lucilio Sidari
Vice Sindaco del Libero Comune di Pola in Esilio
 

Notizie importanti

 

ARCHIVIO STORICO ARENA DI POLA

TUTTI GLI ARTICOLI
DAL 1948 AL 2009
www.arenadipola.com

 

 

RECAPITI 
"Libero Comune di Pola in Esilio"

- informatico:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


 Indipendentemente dai normali orari di apertura
cell. +39 388 8580593.



- postale:
c/o Tipografia Art Group S.r.l.
via Malaspina 1 -
34147 TRIESTE

 

***
Siamo anche su Facebook.
Libero Comune di Pola in Esilio
Dventiamo amici.




 https://www.youtube.com/
watch?v=5ivlfeGujGo

 (clicca sul link per
vedere il video
Istria Addio - La Cisterna)

 ***
Dal 15 giugno 2013

 Sindaco/Presidente: Tullio Canevari
Vice: Tito Lucilio Sidari
Direttore dell'Arena di Pola: Paolo Radivo
 (l'organigramma completo nella sezione
CHI SIAMO")
 
 ***