Menu Content/Inhalt
Home
Raduno a Pola dal 15 al 18 maggio 2014

Raduno 2014 a Pola dal 15 al 18 maggio 2014


Si è tenuta a Pola sabato 17 agosto la seconda seduta della Giunta comunale del Libero Comune di Pola in Esilio (LCPE) per la consigliatura 2013-2017, mentre sabato 28 settembre si è svolta a Padova la seconda seduta del Consiglio e la contestuale terza seduta della Giunta. Sintetizziamo di seguito le principali decisioni prese.
Si è stabilito che il prossimo Raduno nazionale degli Esuli da Pola si terrà da giovedì 15 a domenica 18 maggio 2014 sempre con base all’Hotel Brioni. Il giovedì ci sarebbe l’arrivo dei partecipanti, con serata collettiva da definire. Il venerdì si effettuerebbe una visita all’isola di Brioni Maggiore, comprensiva del pranzo; la serata la si passerebbe ospiti di una Comunità degli Italiani dell’immediato entroterra. La mattina del sabato a Pola si presenterebbero gli esiti dello studio sulla strage di Vergarolla commissionato dall’LCPE ed auspicabilmente anche altre opere consimili; il pomeriggio in albergo si svolgerebbe l’Assemblea; la sera si conta di offrire una lietissima sorpresa per la quale stiamo lavorando. La mattina della domenica si assisterebbe alla messa in duomo; seguirebbero, auspicabilmente, la visita a un forte asburgico e un incontro sportivo.
Si è deciso di chiedere alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia di poter impiegare il contributo per l’anno 2013 affidando ad uno storico qualificato una ricerca negli archivi pubblici di Belgrado al fine di trovare documenti relativi alla strage di Vergarolla da cui ricavare un testo che andrebbe allegato a “L’Arena di Pola”.
Si è inoltre concordato sulla necessità che la Repubblica Italiana riconosca ufficialmente l’esplosione di Vergarolla come una vera e propria strage. In tal senso del resto si sta già operando.
Si sono date direttive per l’attuazione di un progetto del 2011, già approvato e parzialmente finanziato nell’aprile 2013, riguardante la produzione in italiano di un audiovisivo di 30 minuti, tratto da “Istria terra amata - La Cisterna”; sarà adatto ad un pubblico giovanile e verrà reso disponibile su sito internet e su dvd da distribuire alle scuole. Si è approvata poi l’attuazione di un altro progetto del 2011, quello inerente la stampa e distribuzione (anche su cd) delle Leggende istriane raccolte dalla prof. Maria Secacich, rielaborate in lingua italiana da Iginio Udovicich e integrate con una prefazione.
L’LCPE ha inoltre concesso il patrocinio ai futuri numeri della rivista “Le Tre Venezie”.
Si è preso atto con rammarico delle dimissioni di Maria Grazia Vodopia da Revisore dei Conti, Piero Tarticchio da Consigliere e Roberto Stanich da Assessore, e si è provveduto alla loro surroga. A Maria Grazia Vodopia è subentrato quale nuovo Revisore dei Conti Giuseppe Rocco, a Piero Tarticchio quale nuovo Consigliere Romeo Cociancich e a Roberto Stanich quale nuovo Assessore ai rapporti con gli italiani “rimasti” a Pola e nell’Adriatico orientale Silvio Mazzaroli. Il Sindaco Tullio Canevari continuerà a gestire direttamente la tesoreria dell’associazione grazie al prezioso apporto di Graziella Cazzaniga, componente della Segreteria.

 

Notizie importanti

 

ARCHIVIO STORICO ARENA DI POLA

TUTTI GLI ARTICOLI
DAL 1948 AL 2009

www.arenadipola.com

 

 RECAPITI 
"Libero Comune di Pola in Esilio"

- informatico:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


cellulare
  +39 388 8580593.


- postale:
c/o Tipografia Art Group S.r.l.
via Malaspina 1 -
34147 TRIESTE

***
Quota associativa annuale che dà diritto
a ricevere l'ARENA DI POLA
euro 35,00 con bonifico
bancario intestato a
Libero Comune di Pola in Esilio
presso Unicredit Agenzia Padova Moro
IBAN IT 10 I 02008 12105 0000 10056 393
BIC UNCRITM1N97

oppure 

C/C/P 38407722 intestato
all'Arena di Pola

 ***

Siamo anche su Facebook.
Libero Comune di Pola in Esilio
Dventiamo amici.

***

Dalle elezioni dell' 11 giugno 2017

 Sindaco/Presidente:
Tito Sidari
Vice: Maria Rita Cosliani
Direttore dell'Arena di Pola: Viviana Facchinetti

 (l'organigramma completo nella sezione
CHI SIAMO")
 
 ***