Menu Content/Inhalt
Dime Rita

DIME RITA

Quando argento zo piove la luna
sora i tremuli flutti del mar,
e che tutta de stele la bruna
chieta note se vede brilar.


Quando soto el soriso del cielo
che l'inverno non riva imbrociar,
se distende un bel candido velo
zo dai monti a la riva del mar.


Quando spiega la nostra bandiera
dala Tore el suo bel Tricolor,
che xe prova de fede sincera
che ne stringe in un patto d'amor.


(Ritornello)
Dime Rita, no xe una beleza
el Quarnero e un amor, un incanto,
che te sveia nel seno un'ebrezza
che dal cor te fa scioglier un canto?


Cantime Rita, cantime bela,
nela soave, dolce favella
che xe l'orgoglio de ogni Fiuman,
cantime Rita in Italian !


1º premio del IIIº Concorso indetto dal Circolo Letterario "Fiume" nel 1906
parole di "RIGORA" (Arrigo Riccotti),musica di Achille La Guardia (padre di Fiorello,
Sindaco di New York anni 45/50 circa)