Menu Content/Inhalt
Home
MINISTERO DELL'ISTRUZIONE CONCORSO NAZIONALE 2017
Il concorso scolastico del Giorno del Ricordo
affronterà la Grande Guerra

Lorenzo Salimbeni
Il centenario della conclusione della Prima guerra mondiale sarà al centro delle prossime attività pianificate dal Gruppo di lavoro che raccoglie il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e le principali associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati. Innanzitutto avverrà il consueto concorso per le scuole: le schede di partecipazione andranno presentate entro il 17 novembre p.v., ma anche chi non la invia potrà presentare un elaborato entro il 10 gennaio 2018, per consentire quindi all’apposita commissione di valutare i lavori entro il 30 gennaio e poi stilare una graduatoria di merito per le due sezioni previste, vale a dire Scuole primarie e secondarie di primo grado e Scuole secondarie di secondo grado.



 Il titolo del concorso per quest’anno scolastico 2017/2018 sarà «La fine della Grande Guerra e il confine orientale», ma le due sezioni concorsuali prevedono sottotitoli più specifici. Elementari e Medie si cimenteranno su «Tracce, memorie, personaggi e luoghi significativi del confine orientale nella Prima guerra mondiale», con l’auspicio di giungere ad una maggiore comprensione dei riferimenti che la toponomastica locale ovvero i nomi stessi delle istituzioni scolastiche hanno riguardato personaggi come Nazario Sauro o a luoghi come Vittorio
Veneto e le città redente al termine del conflitto: i lavori presentati non dovranno superare le 15.000 battute, se in formato testuale, e i 15 minuti di durata in forma video.

Coerentemente con un maggiore approfondimento previsto dai programmiscolastici, Licei ed Istituti tecnici lavoreranno sul tema « Da Caporetto a Vittorio Veneto: tracce, memorie, personaggi e luoghi significativi» con riferimenti non solo alla storia della vicenda bellica, ma anche e soprattutto alla letteratura (dalla memorialistica di guerra di Monelli e Gadda alla poesia di Ungaretti e d’Annunzio passando per la letteratura di Hemingway e Remarque), alle arti figurative (cartoline e quadri di guerra e di propaganda) ed alla cinematografia (La Grande Guerra,
Orizzonti di gloria, Gli anni spezzati, ecc.): i lavori presentati non dovranno superare le 40.000 battute, se in formato testuale, e i 20 minuti di durata in forma video.

 Parallelamente a quanto promosso dal MIUR, giova ricordare che pure a livello regionale si riscontrano apprezzabili analoghe iniziative, grazie ai concorsi dedicati al Giorno del Ricordo promossi dalle Regioni Lombardia e Liguria, in attesa di verificare gli esiti della Summer School e del viaggio di istruzione sui luoghi del confine orientale promossi dalla regione Toscana non senza polemiche, di cui è stato reso conto pure su queste colonne.

I vincitori del concorso nazionale, comunque, non otterranno solamente la premiazione
durante la cerimonia istituzionale del Giorno del Ricordo a Roma, ma parteciperanno anche all’altra iniziativa che sigle della diaspora giuliano-dalmata e Ministero hanno messo in cantiere, vale a dire l’ VIII Seminario nazionale “Le vicende del confine orientale e il mondo della scuola” che si svolgerà a Gorizia dal 15 al 17 marzo 2018.

Nel capoluogo isontino sono previste relazioni incentrate sulla Prima guerra mondiale e le sue ricadute al confine orientale italiano, workshop di approfondimento, visite didattiche a Redipuglia ed al Museo della Grande Guerra di Gorizia e i lavori si apriranno ricordando personaggi illustri venuti recentemente a mancare, ma che a questa sinergia fra scuole ed esuli hanno dedicato tante risorse ed entusiasmo; Lucio Toth, Manuele Braico ed Argeo
Benco.

(L'Arena di Pola - ottobre 2017)

 

Notizie importanti

 

ARCHIVIO STORICO ARENA DI POLA

TUTTI GLI ARTICOLI
DAL 1948 AL 2009

www.arenadipola.com

 

 RECAPITI 
"Libero Comune di Pola in Esilio"

- informatico:
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


cellulare
  +39 388 8580593.


- postale:
c/o Tipografia Art Group S.r.l.
via Malaspina 1 -
34147 TRIESTE

***
Quota associativa annuale che dà diritto
a ricevere l'ARENA DI POLA
euro 35,00 con bonifico
bancario intestato a
Libero Comune di Pola in Esilio
presso Unicredit Agenzia Padova Moro
IBAN IT 10 I 02008 12105 0000 10056 393
BIC UNCRITM1N97

oppure 

C/C/P 38407722 intestato
all'Arena di Pola

 ***

Siamo anche su Facebook.
Libero Comune di Pola in Esilio
Dventiamo amici.

***

Dalle elezioni dell' 11 giugno 2017

 Sindaco/Presidente:
Tito Sidari
Vice: Maria Rita Cosliani
Direttore dell'Arena di Pola: Viviana Facchinetti

 (l'organigramma completo nella sezione
CHI SIAMO")
 
 ***